Veduta-del-porto

LA PERLA DEL TIRRENO

ITINERARI: TROPEA 

Affacciata sul Mar Tirreno lungo quella che viene definita la costa degli Dei, Tropea è uno dei luoghi più incantevoli della Calabria. Non sarà soltanto il suo mare cristallino la vera ragione di una visita, ma anche la cultura, l’arte, le tradizioni popolari senza tralasciare la calorosa ospitalità che questa magnifica località mediterranea sa offrire…

 

La Calabria è una terra amata dal sole e abbracciata da due mari che ne disegnano i contorni nel Mediterraneo, un paesaggio mitico e sensazionale, degno di essere esplorato e vissuto: il perfetto connubio tra montagna e mare, tra collina e pianura, tra costumi e tradizioni, tra sapori e colori. Terra ricca di testimonianze storiche ed artistiche, la Calabria offre la possibilità di immergersi nel suo glorioso passato e riscoprire le diverse culture che si sono susseguite, da quella classica dei greci e dei romani a quella bizantina, normanna, angioina e aragonese che hanno influenzato le caratteristiche regionali definendola unica. Infatti, numerosi sono i luoghi disseminati in tutto il territorio che narrano la lunga storia della penisola calabrese. Fra questi merita di essere ricordato il Museo Nazionale della Magna Grecia a Reggio Calabria, in cui si conservano i noti Bronzi di Riace, i siti archeologici di Crotone e di Capo Colonna oppure le Castella presso Isola di Capo Rizzuto. Ma la Calabria è anche terra dai borghi di magica bellezza e non importa se si è amanti del mare oppure della montagna, perché qui si troveranno entrambi. Lungo quella che viene chiamata la Costa degli Dei è incastonata una splendida perla conosciuta in tutto il mondo per le sue innumerevoli leggende e per la sua storia millenaria, il suo nome è Tropea. Questa splendida località balneare in provincia di Vibo Valentia sorge su un promontorio tra i Golfi di Gioia e Sant’Eufemia, dove secondo una leggenda, Ercole fondò la città durante i suoi viaggi alla ricerca del Vello d’Oro oppure vi arrivò appositamente per liberarla dall’invasione dei giganti. Malgrado Tropea sia una destinazione prettamente balneare dal forte richiamo turistico, non si può rimanere indifferenti dalla bellezza del centro storico. Questo borgo marino si sviluppa in un labirinto di vicoli e vicoletti che si aprono in magnifiche piazzette che si affacciano sul mare. Nel centro storico sorgono numerosi palazzi nobiliari, molti dei quali anch’essi a picco sul mare. Tra questi è doveroso citare Palazzo Toraldo che al proprio interno custodisce gelosamente una ricca biblioteca con antichi manoscritti. A seguire c’è Piazza Ercole, dedicata all’eroe leggendario; qui si sviluppa la vita notturna di Tropea poiché ci sono diversi locali che rimangono aperti fino a notte inoltrata. Nella lista di cosa visitare a Tropea non possono mancare i famosi Affacci, presenti tra le viuzze del centro storico da dove è possibile affacciarsi in alcuni punti per ammirare panorami mozzafiato. Il più suggestivo è sicuramente l’Affaccio del Cannone dal quale si può contemplare il simbolo cittadino: la chiesa di Santa Maria dell’Isola. Questo edificio religioso, realizzato in epoca alto medievale, è raggiungibile tramite una ripida scalinata ricavata dalla roccia dell’isolotto e intorno alla chiesa si può ammirare uno splendido giardino ricco di piante mediterranee, con una vista sul mare che offre una suggestiva panoramica su tutta la costa. Sullo sfondo si intravedono le Isole Eolie con Stromboli e Vulcano assieme alla Sicilia e l’Etna. Le spiagge sottostanti la rupe sono bianchissime e contrastano in modo magico con un mare cristallino, con tonalità di colori che vanno dal turchese all’azzurro intenso, un vero paradiso all’insegna del puro relax. E dopo una giornata trascorsa sulla spiaggia, è assolutamente imperdibile una passeggiata lungo Corso Vittorio Emanuele II, da dove si respira l’atmosfera allegra delle vie di Tropea. E stando comodamente seduti ad uno dei tanti tavolini dei bar presenti lungo il corso, è possibile gustare un buon aperitivo o assaggiare il celebre tartufo di Pizzo Calabro. Il tutto mentre i raggi del sole, all’ora del tramonto, filtrano dagli affacci dei vicoli inondando di arancione le palazzine. Famosa per essere il vero cuore pulsante dello shopping, dell’artigianato e della movida, lungo questo Corso pittoresco si troveranno negozi di artigianato locale, boutique di lusso, gioiellerie, bar e ristoranti che propongono specialità tradizionali e alla moda. Durante il vostro soggiorno tropeano potrete deliziare il vostro palato con i forti sapori e con le tipicità gastronomiche locali, a cominciare dalla cipolla rossa di Tropea dal sapore più dolce, impiegata non soltanto per preparare un risotto o un’insalata ma anche la marmellata! Un altro prodotto della zona molto amato è la ‘Nduja, un insaccato diventato il simbolo di questa terra assieme al peperoncino. È un prodotto originario della città di Spilinga, a soli pochi chilometri di distanza da Tropea. Questo saporitissimo salume si consuma generalmente spalmato sul pane ma anche come condimento sulla pasta, sulla pizza e in altri prodotti tipici. Tropea, però, non è solo cipolle profumate, mare cristallino e un set perfetto per le foto delle vacanze, ma anche una delle località candidate a diventare capitale italiana della cultura 2022. Ecco perché dovrebbe rientrare in tutti i tour dedicati alla scoperta delle meraviglie italiane.

 

Marco Rinaldo

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

code