ROME

ASSEMBLEA DEI DELEGATI 2020

L’appuntamento, fissato a Roma per il 1° di Febbraio, era stato ampiamente annunciato dal Presidente Barbarossa per via della sua necessità di poter avviare quanto prima il Progetto di Formazione, tanto necessario quanto reclamato dall’Assemblea Generale UIPA. Perciò come suo uso, il presidente non ha esitato un solo istante, dopo la sua elezione di Trieste, a mettere in moto la macchina organizzativa così che potesse essere pronta quanto prima. E così è stato. Un nutrito Ordine del Giorno ha caratterizzato la giornata romana, ospitata con grande stile e accoglienza dal presidente romano Agostino Sità nel suo Albergo di Villa Borghese. La riunione, cominciata intorno alle 10.00 si è protratta fino alle 16.30, con il solo intermezzo di un caffè e un brunch nella splendida terrazza del Sofitel. Si è parlato del Progetto Formazione in ogni suo dettaglio e della necessità di ottenere il finanziamento del 25% dell’attuale Fondo di Solidarietà per poterlo avviare. Si tratta dell’utilizzo della piattaforma E-learning che offrirà ad ogni Aspirante la possibilità di formarsi nelle ore libere con maggiore attenzione ed interesse fino al raggiungimento dei crediti necessari a superare l’esame di ammissione a Socio Effettivo. Ma questo non è tutto. La formazione così come ideata dal presidente e dalla sua squadra composta da Bernie Gallotta e Silvia Sperandio, vede nella sua seconda parte la certificazione dei Soci Effettivi e la loro iscrizione all’Albo dei Concierge d’Hotel Italiani. Un percorso formativo di tre anni, composto da ben quattro moduli dedicati alle sfumature e caratteristiche professionali e alla normativa sulla GDPR e la legislazione in materia di Accoglienza turistica, nonché tutti i buoni consigli per meglio gestire il proprio gruppo di lavoro, rispettandone diritti e doveri. L’esperienza con ALPA Academy di Bernie Gallotta e Silvia Sperandio ha fatto sì che a condividerne il percorso sia stata chiamata la EBI Consulting, la società di Elena Broggini che già si era contraddistinta durante la formazione fatta ai colleghi lombardi. Il progetto, come detto in precedenza vedrà le sue due fasi avviarsi nei primi sei/sette mesi del 2020 mentre la seconda entro la fine dell’anno in corso. Ma al di là di quest’importante iniziativa, si è discusso del processo di affiliazione dei soci ribadendone tutti i vari passaggi durante il periodo dei cinque anni richiesti dallo statuto. Sono state proiettate le immagini e filmati di tutte le nuove idee al fine di rendere edotta l’Assemblea sull’organizzazione del 69° Congresso UICH a Firenze per il quale è stato chiesto al Past President Michele Paonessa di esserne il Capo Organizzatore. Egli si avvarrà della collaborazione di una nutrita squadra che egli stesso provvederà quanto prima a comporre. La UICH, così come puntualizzato dal presidente Barbarossa è ben felice e molto ben disposta verso l’organizzazione del congresso internazionale, essendo Firenze la vera ambasciatrice dell’arte italiana nel mondo. La location si presta, inoltre per la sua centralità, ad essere il crocevia del pre e post congresso dove le città di Napoli, Roma, Milano e Venezia potranno certamente ospitare più a lungo i nostri colleghi provenienti da tutto il mondo. Si stima, tuttavia, di stabilire il numero fisso di 600 partecipanti che saranno ospitati nei più rinomati alberghi fiorentini e nelle strutture di maggior prestigio durante i diversi appuntamenti dei lavori congressuali. Sempre in tema di congressi si è parlato del prossimo appuntamento UIPA per il quale è stato espresso il desiderio di ospitarlo a Roma. Il presidente Sità, sebbene colto alla sprovvista, ha accolto di buon grado questa eventualità, rimandando la sua decisione definitiva subito dopo aver ricevuto le quotazioni da alcuni alberghi capitolini. Durante la giornata è stato proiettato il video promozionale del Congresso UICH e l’indirizzo prova del nuovo sito web che si spera possa essere pronto quanto prima. Tra le iniziative presentate dal presidente c’è stata quella relativa alla nuova App Les Clefs d’Or Italia pensata per agevolare la visita dei turisti presenti nei nostri alberghi, con suggerimenti video e vocali che accompagneranno i visitatori durante tutta la loro permanenza in Italia. Ognuno di noi dovrà semplicemente scaricarla gratuitamente ad ogni suo ospite e da questa applicazione matureranno dei proventi da tutta la pubblicità raccolta dal comparto marketing della società costruttrice dell’App che saranno poi distribuiti alla UIPA che, a sua volta girerà una percentuale in base alle quote derivanti dal lavoro fatto, alle Associazioni regionali. Ecco perché è fondamentale – ha proseguito il presidente – che ognuno di noi offra all’iniziativa la sua massima collaborazione, il nostro know-how e, naturalmente la nostra visibilità e conoscenza. Infine, dopo il break del brunch si è passato all’indicazione da parte dell’Assemblea del 1° Vice Presidente e Delegato Internazionale che dovrà essere preparato dall’attuale presidente a sostituirlo alla scadenza del mandato. La preferenza è ricaduta su Vittorio Talvacchia dell’Associazione Triveneta che aveva, in passato, ricoperto più volte questo ruolo. Il presidente Barbarossa, ha così voluto ribadire quanto la condivisione e la democrazia abbiano sempre la loro importanza all’interno di un sodalizio chiamato a fare quadrato per poi, tutti insieme, operare finalmente il salto di qualità. Con queste considerazioni si è concluso questo primo appuntamento del 2020 che tutti ci auguriamo possa essere il primo di un prosperoso triennio. (Redazione)

 

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

code