last-supper-1921277_1280

CONOSCERE LA CITTA’ RIMANENDO A CASA

È stato un grande onore essere inviati a partecipare al ciclo di seminari interattivi organizzato dall’Assessorato al Turismo del Comune di Milano in collaborazione con Milano&Partners e dedicato agli operatori turistici per aiutarli a conoscere meglio la nostra città e a essere pronti a dare i giusti consigli agli ospiti. All’iniziativa hanno aderito oltre 70 operatori, appartenenti all’Associazione di Portieri d’Albergo “Le Chiavi d’Oro-Les Clefs d’Or” e ConfGuide-GITEC.

Ringrazio tutti i concierge de Le Chiavi d’Oro per la numerosa ed entusiasta partecipazione a questa iniziativa – sono le parole dell’ Assessore al Turismo del Comune di Milano Roberta Guaineri – un progetto formativo ideato per impiegare in modo virtuoso questo periodo sospeso, aggiornando quegli operatori della filiera turistica che svolgono un lavoro prezioso accogliendo per primi i visitatori nelle strutture alberghiere e coloro che poi li accompagnano alla scoperta del patrimonio artistico, architettonico e monumentale della nostra bella città. Entusiasmo e amore per la nostra bella Milano, che insieme porteremo a essere nuovamente una delle più ambite mete turistiche a livello internazionale”. Le lezioni, della durata di 30 minuti circa, si svolgono due volte alla settimana, il martedì e il giovedì. Dopo il primo appuntamento, dal titolo “Le politiche del Turismo della città di Milano” tenuto direttamente dall’assessore Guaineri, si sono succedute altre lezioni di che ci hanno permesso di conoscere e scoprire le “chicche” della nostra bellissima città e le sue strategie di promozione internazionale. Interessanti le visite virtuali e guidate di luoghi quali il Museo della Scienza e della Tecnologia, la Biblioteca Ambrosiana per arrivare ad addentrarci nella storia della dalla Triennale e nei segreti e le bellezze di San Maurizio. Si terminerà con approfondimenti dedicati ai singoli municipi della città. Grande l’interesse e l’entusiasmo dei nostri soci partecipanti che si sono espressi con apprezzamenti e commenti molto positivi. “L’esperienza è fortemente positiva– sottolinea – Rosa Angela Palomba – dell’Hotel Spadari al Duomo – ed è molto bello sentire parlare le voci autorevoli del Comune e non solo, che ci offrono 30 minuti piacevoli, pieni di contenuti interessanti e utili a migliorare la nostra professione.” Anche Stefano Casati, dell’Hotel Felice Casati evidenzia come “gli incontri formativi mi permettono di ottenere un grande volume di informazioni e curiosità sui monumenti cittadini in tempi rapidi, offrendo degli ottimi risultati utili per la conoscenza e lo sviluppo della mia attività”. “Come a molte iniziative offerte dalla nostra associazione ho aderito anche a questa con molta curiosità – sono le parole di Carmen Stifano dell’Hotel Michelangelo – testimonianze verbali ampliate con grafici, numeri e immagini a dimostrazione delle potenzialità che Milano offre. È stimolante sapere di convivere con persone motivate e laboriose che si confrontano in approfondimenti e iniziative di questo genere”. La recente iniziativa dell’Assessore al Turismo del Comune di Milano di voler creare dei webinar per informare e coinvolgere i Concierge e le guide turistiche meneghine sulle attività culturali presenti nella città di Milano, è stata favorevolmente accolta e integrata nella proposta formativa ALPA. “Questi incontri ci hanno permesso di stringere sinergie con le Istituzioni del nostro territorio – ci dice Silvia Sperandio responsabile della Formazione ALPA, rafforzando la nostra figura professionale che fa dell’eccellenza nell’ospitalità il proprio fiore all’occhiello. Questi incontri sul web ci hanno arricchito culturalmente approfondendo aspetti artistici, tecnici e informativi legati a luoghi che siamo abituati a suggerire ai nostri Ospiti, quali ad esempio le nuove Gallerie dedicate a Leonardo Da Vinci allestite al Museo della Scienza e della Tecnica Leonardo Da Vinci di Milano o la meravigliosa chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore, che, oltre ai numerosi affreschi regala aspetti più nascosto della storia della sua creazione ed architettura legate alla vita monacale” – conclude Silvia Sperandio, alla quale va un profondo e sentito ringraziamento per l’impeccabile gestione dell’ evento.

Ugo Rossi

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

code