PHOTO-2019-11-16-10-52-15 2

ASSEMBLEA GENERALE UIPA

Il Presidente Paonessa, presa la parola ringrazia tutti per la collaborazione avuta durante i suoi due mandati ed in particolare, tutti i membri dell’Esecutivo con i quali ha condiviso decisioni, programmi e crescita associativa. Subito dopo, erudisce l’Assemblea Generale in merito ai punti all’Ordine del Giorno discussi il 14 Novembre durante l’Assemblea dei Delegati.  Nel suo excursus ribadisce con vigore i punti fondamentali del consesso quali il controllo degli Associati, il rispetto delle regole e i dettami del nostro Statuto ma soprattutto, l’attenzione a non cadere in diverse interpretazioni del nostro ruolo e l’assoluta certezza che chi opera come Concierge sia, a tutti gli effetti, rispondente all’art. 4 per il quale la UICH non è più disposta a transigere. Lo Statuto va applicato e non interpretato. Questa è la nostra regola decisa e scritta da tutti i Paesi Membri Fondatori UICH. E noi, che ne facciamo parte, dobbiamo comportarci di conseguenza. Durante l’ultimo Congresso Internazionale tenutosi a Cannes sono state esposte tutte quelle nazioni non in regola con lo Statuto per via della gestione degli associati, dove il numero minimo è mancante ma, soprattutto, i loro iscritti ricoprono ruoli diversi da quello del Concierge, che durante il prossimo Congresso UICH saranno sicuramente sospese. Per questo motivo – egli ha detto – l’Italia come Nazione Fondatrice, non può esimersi dal rispetto e l’applicazione di questa regola, ribadendo all’Assemblea di portare chiarezza e trasparenza all’interno delle proprie Associazioni regionali, laddove crescono i giovani Concierge del futuro. Insiste nel dire che, sebbene il mercato del turismo stia inserendo delle nuove figure professionali all’interno della Hall degli alberghi, ciò non significa che essi possano essere equiparati al Concierge. La stessa UICH ha stilato una lista di figure professionali che non si possono accettare nel nostro sodalizio come Soci Effettivi. Essi potranno partecipare alla vita associativa in altro modo condividendo con tutti noi la crescita e la formazione. Il tutto per arrivare alla questione “Trinacria”, dove il numero dei Soci Effettivi risulta insufficiente a tenere in piedi il sodalizio. Il Presidente Fecarotta è stato invitato all’auto sospensione e ad affiancarsi all’associazione a lui più vicina (Campana) fino al raggiungimento del numero minimo necessario di 11 Soci Effettivi. Nel suo intervento, il Presidente Paonessa ha espresso all’Assemblea la decisione di sigillare l’ingresso nella UIPA ai nuovi Soci Effettivi con la consegna delle chiavi d’Oro durante una manifestazione ufficiale delle Associazioni regionali durante le quali sarà presente un membro dell’Esecutivo Nazionale. Ha giustificato la mancata emissione delle tessere associative perché in attesa di ricevere la certificazione necessaria che ci avrebbe equiparato alle guide turistiche, al fine dell’ottenimento del libero ingresso in tutti musei italiani. Ha ribadito, infine il buon esito della questione sulla registrazione del marchio alle regioni con l’Associazione Campana e Lombarda, lasciando al nuovo Direttivo l’impegno ad incentivare la partecipazione giovanile ai Congressi con l’utilizzo di una piccola somma prelevata dal Fondo di Solidarietà, peraltro richiesta per avviare il progetto di formazione della UIPA Academy. È stata infine deliberata la costituzione di una Commissione di Controllo col compito di verifica della validità di ogni Socio Effettivo iscritto. La Commissione avrà il compito di incrociare i dati e la documentazione depositata nella Segreteria Generale e la Tesoreria al fine della verifica del pagamento delle quote annuali, del comportamento dei Soci, in ambito deontologico, nel rispetto dell’etica professionale e comportamentale, nonché nel rispetto dei dettami e delle regole.

 

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

code